• Dal
    1989
  • Produzione
    60.000
  • Coltivati
    10

Nella dimensione agricola della Famiglia Vio il vino rappresentava poco più di un piacevole passatempo , oggi grazie alla passione e alla dedizione della famiglia tutta nomi come MaRenè, Bon in da Bon, Grand- Père, Aimone, U Bastiò e Gigò, più che i classici Pigato, Vermentino, Rossese, Granaccia, hanno fatto breccia nell’immaginario degli appassionati come sinonimi di qualità e di unitarietà produttiva: i vini non nascono per volontà del singolo ma della famiglia tutta.

La composizione del terreno, la posizione soleggiata, la coltivazione biologica e lo scrupoloso lavoro su ogni pianta con particolare attenzione a tutte le lavorazioni in vigna consentono di ottenere frutti di qualità superiore.

“Il nostro progetto principale – dice Aimone Vio, premiato “Viticoltore dell’Anno 2017“ dalla Guida Gambero Rosso  – è il continuo investimento per migliorare sempre più il livello qualitativo delle uve, moderando la produzione per ceppo, poichè è nostra ferma convinzione che la qualità del vino si ottiene nel vigneto, quindi la si concretizza in cantina…”

Nei terrazzamenti più alti della Valle Arroscia, invece,  si lavorano  le  olive “Taggiasche” e come da tradizione locale la raccolta delle olive è manuale e la spremitura  a freddo. L’Olio Extra Vergine dal colore giallo/verde ha una fragranza tipica e delicata.

I  vini e l’olio extra vergine BioVio si trovano nelle migliori enoteche e ristoranti sia in Italia e all’estero.

Video

Location